Coloboma dell’iride

Nello specifico questa malattia consiste nel mancato saldamento finale della fessura ottica presente nella vita embrionale ed è una malattia congenita e genetica.
Si manifesta nel segmento inferiore dell’iride come una fessurazione che rende il cane intollerante a qualsiasi forma di luminosità intensa.
Più questa fessura sarà ampia e più sarà accentuata l’incapacità dell’iride di limitare l’ingresso della luce nell’occhio, da quì ne risulta un sempre più disagio da parte del cane.
Gli Australian Shepherd affetti da questa patologia nella maggior parte dei casi sono Merle e molto probabilmente perchè il gene Merle è posizionato sullo stesso cromosoma di quello alterato del Coloboma.
Ecco perchè la tendenza dei due geni è quella di essere trasmessi assieme dato che sono correlati.
Anche nel caso di questa malattia ereditaria non sono ancora conosciute le modalità di trasmissione fra le varie generazioni.
La diagnosi di questa patologia può essere fatta da un esame clinico oftalmoscopico prima di passare alla somministrazione di un midiatrico nel sacco congiuntivale.
La dilatazione della pupilla in alcuni casi potrebbe ridurre notevolmente la grandezza della fessura dell’iride sino ad arrivare ad una scomparsa temporanea, cosa che potrebbe impedire una corretta diagnosi.